Noleggio autobus Forl' noleggio pullman Forl' - TRANSFEROK.IT noleggio autobus Forl' Cesena, pullman Forlì Cesena, noleggio minibus Forlì cesena -

Vai ai contenuti

Menu principale:

NOLEGGIO BUS > EMILIA ROMAGNA
Noleggio autobus e pullman Forlì Cesena,  noleggio minibus e pulmini Forlì Cesena

Noleggio autobus con conducente Forlì Cesena

Cell: +39 Tel:  +39 035 4420335
Fax: +39 035-425.44.83
Cell: +39 348-00.462.65 - reperibile 24 H

Società: T.S. SRL TRAVEL & SERVICE

Ottieni lo sconto del 5% su tutti i transfer avvisando che ci hai trovato su Transfer Ok
Sconto del 5% se quando chiami o mandi una e-mail comunichi questo codice: (transferok0000 - sconto 5%)
Azienda specializzata nel servizio di trasporto persone sia in Italia che all’estero. Allo stato attuale la società possiede autovetture, minibus e autobus Mercedes-Benz di varie capienze e offre i propri servizi ad enti pubblici, privati, professionisti, mondo dello spettacolo, e ad importanti aziende.
Disponiamo di minibus e busper il trasporto di 8 posti, 29 posti, 52 posti

Descrizione servizi
Noleggio autobus Cesena per Transfer aeroporto di Bologna/porti navali/stazioni ferroviarie
Noleggio pullman Cesena per gite turistiche
Tournee musicisti Servizi per congressi / fiere Servizi di rappresentanza Matrimoni
Noleggio autobus con conducente Forlì provincia
Noleggio autobus per gite scolastiche Forlì e provincia
Noleggio bus per gite di gruppo
Noleggio autobus per oratori e gite parrocchiali e pellegrinaggi religiosi
Noleggio autobus per vacanze Forlì e provincia
Noleggio autobus per transfer da Forlì e provincia ai vari aeroporti del centro Italia
Noleggio autobus per gite in Europa con pullman di prima categoria per viaggi di turismo e affari in Italia e all’estero

CESENA in BUS/MINIBUS
Nel cuore della Romagna, attraversata dalla storica via Emilia, sorge ai piedi dei colli Garampo e Spaziano, bagnata dal fiume Savio. Lo spirito gioviale dei cesenati ti conquisterà! Sempre pronti ad accoglierti con un sorriso e… con un buon bicchiere di Sangiovese! Gusto pieno e fruttato! Non solo “bagordi”! Una nota di santità! Conosciuta come “Città dei tre Papi”, diede i natali a papa Pio VI e Pio VII. A bordo allora! Si parte!

PASSIONE “METALLARA”! – IL MUSEO DELLA GHISA
Da Forlì a Cesena… al Museo Italiano della Ghisa! Fusioni di ghisa a “regola d’arte”! Una serie di prodotti della cultura “urbana” a contraddistinguere un'epoca! Particolareggiati, plasmati e “scolpiti” a misura di uomo e delle sue necessità… funzionali e frivoli decori per gli spazi pubblici. Testimonianza di un particolare modo di progettare e di vivere gli spazi urbani. “Patrimonio” sconosciuto alla maggioranza delle persone ma degno di essere conservato! Perché anche i prodotti delle “arti minori” possiedono anima propria, grande creatività e cura dei particolari. Ricchezza e peculiarità di decori dei manufatti in ghisa sopravvissuti al tempo, all’usura e all’incuria dell’uomo! …per un “valore” che supera i limiti del tempo e dello spazio diventando patrimonio contemporaneo. Verso la ghisa e oltre!

UNA GITA BAGNATA! – DALLA ROCCHETTA DI PIAZZA ALLA FONTANA MASINI!
Palazzo o Castello? Nella culla di Piazza del Popolo La Rocchetta di Piazza, palazzo storico di Cesena! Cortina in laterizio, svetta oltra i 20 metri di altezza! Vera e propria Rocca (anche se definita “Palazzo” storico) con un camminamento vero e un torrione di piazza (Torrione del Nuti). Dante è stato qui! Su una delle pareti si trova l'iscrizione che ricorda la citazione che Dante fece di Cesena nell’Inferno. «Canto XXVII, dove tratta di que’ medesimi aguatatori e falsi consiglieri d’inganni in persona del conte Guido da Montefeltro» (siamo nell'ottava bolgia dell'ottavo cerchio, ove sono puniti i consiglieri di frode). Altra iscrizione invece sul Torrione poligonale del Nuti: oltre allo stemma dello Zane, il ricordo al campione di Palla al Bracciale Gaetano Familume.

Di fronte alla Rocchetta… un “tuffo” ristoratore alla Fontana Masini! Elemento di decoro e “punto di ristoro” di Piazza del Popolo. Realizzata in pietra d'Istria e riccamente decorata, “sorella minore” del Gianbologna, ricorda la fontana del “Nettuno” a Bologna. La leggenda racconta che la fontana piacque talmente tanto ai cesenati che procurò le invidie delle città limitrofe… A tal punto che a Masini furono amputate entrambe le mani! Per quanto non ci siano effettivi riscontri circa questa “leggenda”, questo testimonia l'amore dei cesenati per questa fontana conservata magnificamente nel corso dei secoli.

FORLÌ in BUS/MINIBUS
Tanti nomi, stesso significato! Forlì nota anche con il soprannome dialettale di “Zitadon": il "Cittadone", per essere a lungo stata la città più popolosa della Romagna, oggi superata sia da Ravenna che Rimini, ahimé! Nella storia chiamata anche con il nome Livia.

SCANDIRE IL TEMPO! – LA TORRE DELL’OROLOGIO DI PALAZZO COMUNALE
Plasmata su un antico tronco di torre di epoca romana la Torre dell’Orologio del Palazzo comunale! Sulle rive del fiume Montone che anticamente scorreva nell’attuale Piazza Saffi. Superstite di ben due cedimenti! Il primo crollo dovuto al terremoto del 1781 ne devastò parte della sommità, ricostruita poi seguendo fedelmente il progetto originale. Successivamente il comune gli regala qualche centimetro in più! La sopraeleva a oltre 7 metri e 80 di altezza! Il secondo crollo a causa dell’abbattimento per mezzo dei nazisti in ritirata, alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Capitombolando ai piedi della città, sul sottostante teatro. L'attuale torre che oggi svetta sopra i tetti della bella Forlì è stata ricostruita a partire dagli anni Settanta. Ubicate nella torre tre campane: la più grande chiamava a raccolta i pompieri in caso d’incendio, la più piccola gli alunni delle scuole e l’ultima semplicemente suonava le ore! L’orologio della Torre a scandir ore e minuti! “Svizzera” entità di fabbrica! Certosino ambasciatore dello scorrer del tempo attraverso un meticoloso e ritmico “ticchettare”!

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.